Una notte al museo Leonardo a Milano

Una notte al museo per vedere #LeonardoMilano

Ci siamo sentiti dentro ad un film, degli scolari in gita, piccoli davanti al genio di Leonardo, amici, perché l’abbiamo sentito più vicino a noi per le sue imperfezioni umane… che lo rendono ancora più un uomo unico.
Perché l’esperienze vanno raccontate così come si vivono :)

Qualcosa che non dimenticherò di questa serata:

L’intelligenza va concentrato su una ricerca e non disperso su mille ricerche.


Mostra MILANO 1955-2015, SESSANT’ANNI DI FOTOGRAFIE

Circolo Fotografico Milanese: MILANO 1955-2015, SESSANT’ANNI DI FOTOGRAFIE

A Gennaio è iniziata la mia avventura al Circolo Fotografico Milanese, la prima sera mi sono subito buttata nella lettura portfolio, portando qualche scatto. Poi ho seguito le serate ogni lunedì sempre con maggior interesse e spirito attivo nel gruppo.

Fino a quando non mi è capitata anche l’occasione di potermi offrire come volontaria per aiutare ad allestire la mostra Milanese: MILANO 1955-2015, SESSANT’ANNI DI FOTOGRAFIE. Evento importante che permette di mostrare le foto scattate negli anni dai membri del circolo che mostrano una Milano in evoluzione.

Per cominciare segnativi la data dell’inaugurazione
15 aprile, ore 18:00
La Cavallerizza
Via Carlo Foldi, 2 Milano

Allestimento mostra Circolo Fotografico Milanese

La mostra

Dal 16 aprile al 22 maggio
Ingresso libero: 10-13 e 14-18 (chiuso lunedì) venerdì 10-13 e 14-16.
Aperture Straordinarie: sabato 18/4, 9/5 e 16/5 dalle 10 alle 16 orario continuato.
La Cavallerizza – Vi Carlo Foldi, 2 Milano

Milano 1955-2015, Sessant’anni di fotografie è il titolo della mostra organizzata dal Circolo Fotografico Milanese in collaborazione con il FAI – Fondo Ambiente Italiano, dal 16 aprile al 22 maggio 2015. Fin dalla sua nascita il CFM ha eletto il territorio cittadino di Milano a oggetto privilegiato delle sue indagini, condotte con uno sguardo sempre diretto, sincero, documentaristico. Il suo Manifesto, pubblicato nel 2008, dichiara la fedeltà dei soci al realismo fotografico che è infatti il cardine di questa mostra collettiva. Scatto dopo scatto, le fotografie raccolte dagli archivi personali dei soci e dalla fototeca del Circolo (in via di recupero ad opera dello stesso CFM) compongono un mosaico complesso, affascinante e incredibilmente curioso di una Milano che cambia. Muovendosi fra gli scatti, ciascun visitatore potrà costruire unpercorso personale, facendo affiorare alla memoria ricordi ed emozioni in un fluire di storie, personaggi e scorci, intrecciatisi a Milano fra il 1955 e oggi. Pur nella varietà dei contenuti e dello stile delle fotografie esposte è tuttavia possibile evidenziare due principali categorie-soggetto. “Paesaggi” intesi come l’insieme delle scenografie urbane che costituiscono l’aspetto evidente dell’ambiente in cui ci muoviamo.“Individui” raggruppa poi tutte le immagini che ritraggono l’uomo che abita nel contesto urbano e lo rende vivo e particolare. Le fotografie sono raggruppate per temi in sette “Capitoli”: Vedute e visioni – In centro, In Duomo – Al lavoro – In periferia – Insieme – Da soli e Nel quotidiano. 178 le fotografie in mostra, 88 gli autori degli scatti, soci del circolo di ieri e di oggi. La mostra s’inserisce nel calendario 2015 degli “Incontri in Cavallerizza”, interessanti appuntamenti culturali a ingresso libero organizzati dal FAI e dalla Biblioteca Nazionale Braidense con l’intento di aprire sempre più al pubblico lo storico edificio di via Carlo Foldi. La mostra inoltre fa parte del circuito del Photofestival 2015.

Mostra_CFM_con_FAI

Due eventi di cultura fotografica

Oltre alla mostra ci saranno due serate dedicate sempre alla fotografia a cui non potete mancare, pertanto bloccate l’agenda anche per la serata del 22 aprile e 20 maggio.

22 aprile, ore 18:
Roberto Mutti presenterà il libro fotografico “Oradour sur Glane – villaggio martire” di Antonio Amaduzzi.

20 maggio, ore 18:
Cesare Colombo presenterà “L’immagine della città”, esauriente excursus sulle grandi mostre fotografiche che si sono succedute negli ultimi anni a Milano e su Milano, a partire da “L’occhio di Milano”, mostra curata proprio da Cesare Colombo ed interverranno inoltre Giovanna Calvenzi, Francesco Radino, Roberta Levi e Nicola Bertasi.

Ci si vede alla mostra!

uno_scatto_della_mostra_CFM


Accademia Kataklò: una lezione Professional Coach

Continuo a parlarvi di Vale, quella pazza bionda che si arrampica sui pali di Pole Dance, ma figurati se si ferma li lei.
Orami da mesi frequenta anche l’Accademia Kataklò, un giorno mi dice: “Vieni in accademia a fare qualche foto”.

Così senza pensarci prendo e vado a seguire due ore di lezione mettendomi a bordo tappeto per non disturbare, cercando di muovermi senza disturbare troppo, ma prendendo una bella testata su un cerchio di ferro appeso proprio ad altezza della mia testa.
La lezione è stata interessante, ogni esercizio spiegato nei minimi dettagli, quali sono i punti del corpo su cui appoggiare e su quale fare leva per poter eseguire le figure; forse gli allievi erano tutti così bravi che sembrava tutto così facile.

Se vi ho un minimo incuriosito potete seguire l’esperienza di Valentina su Vertige o PoleDanceItaly.com, intanto vi lascio qualche scatto fatto durante la lezione.

 kataklo_lezione

kataklo_come_fare

kataklo_correzione_esercizio

kataklo_esercizi_a_terra

kataklo_indicazioni_esercizio

kataklo_tuffo

kataklo_posizione_di_partenza

kataklo_balzo_indietro

kataklo_riscaldamento

kataklo_valentina

mostra_lavoro_nuovi_clienti